SEI IN > VIVERE PARMA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Internet, al Gtalk di Parma un manifesto a tutela dei minori

1' di lettura
4

PARMA (ITALPRESS) – Questa mattina nel corso del Gtalk organizzato a Parma dalla “Gazzetta di Parma” sui “Diritti nel web, Educazione e tutela di bambini e teenagers per un utilizzo consapevole degli strumenti digitali” è stato presentato e siglato un manifesto degli impegni a tutela dei minori redatto dal professor Ruben Razzante, direttore scientifico dell’evento e docente di Diritto dell’informazione all’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Durante la giornata sono intervenuti più di venti relatori divisi in quattro tavole rotonde, che hanno approfondito il tema da tutti i punti di vista. Nel documento si sottolinea che “la tutela dei minori è un dovere fondamentale di ogni società che si ricollega al rispetto dei diritti umani e alla protezione dei soggetti vulnerabili. Essa si articola in diverse forme e azioni che mirano a garantire il benessere fisico, emotivo e psicologico dei bambini e degli adolescenti”.

Gli aderenti al manifesto si impegnano a promuovere: Educazione e consapevolezza, promuovendo una cultura del rispetto ne inclusione e sostenendo l’educazione digitale dei genitori; Partecipazione attiva dei minori, fornendo le competenze per navigare in modo sicuro e un sostegno emotivo per le situazioni di rischio; Protezione e sicurezza digitale, impegnando risorse per promuovere l’implementazione di soluzioni tecnologiche, come filtri di contenuti e controlli parentali; Collaborazione pubblico-privato, promuovendo una collaborazione tra genitori, educatori, istituzioni, operatori e comunità nazionale, e implementando la sicurezza e la promozione di comportamenti rispettosi; Il ruolo dei media, consapevoli che il rispetto della deontologia giornalistica deve rappresentare il fulcro dell’operato dei media. L’applicazione di questi principi andrà monitorata attraverso un report. foto: ufficio stampa Gazzetta di Parma (ITALPRESS).



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 30-05-2024 alle 18:55 sul giornale del 31 maggio 2024 - 4 letture