SEI IN > VIVERE PARMA > CRONACA
articolo

Bed & breakfast sconosciuto al fisco, redditi evasi per 226.000 euro

1' di lettura
10

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Parma hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di una coppia di parmigiani che dal 2017 gestisce un’attività di B&B nella propria residenza senza osservare gli obblighi previsti dalla normativa fiscale.

In particolare, l’attività di B&B condotta dai due coniugi - all’interno di una villa con piscina situata in città - è risultata pubblicizzata sulle piattaforme Booking e Airbnb, pur essendo totalmente sconosciuta al fisco. Infatti, a fronte di oltre 250 recensioni lasciate sul web da decine di turisti italiani e stranieri, i coniugi parmigiani hanno omesso di dichiarare i relativi redditi della locazione ricevuti dal 2017 ad oggi.

Nonostante l’assenza della documentazione contabile, le Fiamme Gialle hanno ricostruito il totale dei canoni di locazione percepiti in nero sia attraverso l’analisi dei flussi finanziari sia avvalendosi delle informazioni provenienti dalle società di prenotazione online.

All’esito dell’attività fiscale, sono stati constatati per il periodo 2017-2022 redditi non dichiarati per oltre 226.000 euro.

L’attività ispettiva condotta dimostra l’impegno delle Fiamme Gialle nel contrasto al fenomeno degli affitti in nero e delle locazioni brevi irregolari, al fine di tutelare il regolare mercato delle locazioni immobiliari, proteggere turisti, studenti e lavoratori da fenomeni speculativi e preservare la leale concorrenza a favore delle strutture alloggiative che operano nella legalità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Parma.
Per Telegram cercare il canale @vivereparma o cliccare su https://t.me/vivereparma
È attivo anche il nostro canale Facebookfacebook.com/vivereparma/


Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2024 alle 11:03 sul giornale del 31 maggio 2024 - 10 letture






qrcode