SEI IN > VIVERE PARMA > CRONACA
articolo

Violento picchia la moglie e si lancia dalla finestra per fuggire, denunciato. Ammonimento dal Questore

2' di lettura
10

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, il personale delle Volanti ha denunciato un 52enne moldavo per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali commessi in presenza di minore oltre che per violenza privata e resistenza a Pubblico Ufficiale in ordine ai seguenti fatti.

Nella serata di martedì, su disposizione della Sala Operativa, le volanti sono intervenute in zona Via Venezia in seguito alla segnalazione di una lite in famiglia.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno individuato immediatamente l’appartamento, ubicato al piano rialzato di un condominio, dal quale provenivano le urla di una donna ed altri rumori, presumibilmente riconducibili ad un’aggressione in atto.

Nonostante gli innumerevoli tentativi dei poliziotti di farsi aprire la porta, nessuno forniva alcuna risposta; per questa ragione è stato richiesto l’intervento del Vigili del Fuoco e del personale del 118.

Nel frattempo, la porta chiusa dall’interno con le mandate, veniva aperta da una donna, identificata per una cittadina moldava 49enne, che si presentava alla vista degli operatori con il volto tumefatto e con un orecchio sanguinante, mostrando altresì evidenti segni di violenza sul collo.

Nell’appartamento era presente anche il figlio minore della vittima che aveva assistito al litigio.

Contestualmente, gli operatori presenti sul posto hanno udito il rumore di una tapparella e, successivamente, un forte tonfo compatibile con una caduta. Una volta ispezionate tutte le camere, gli stessi hanno notato che la finestra della camera da letto era aperta e che un uomo si era dato alla fuga precipitosamente, lanciandosi dal primo piano.

I poliziotti, usciti immediatamente dall’appartamento, hanno inseguito l’uomo che, nonostante le ferite riportate agli arti inferiori in seguito alla caduta, stava scappando e, allo scopo di guadagnarsi la fuga, cominciava a sferrare calci e pugni all’indirizzo degli operatori per poi scavalcare una rete di recinzione.

Dopo un breve inseguimento, i poliziotti hanno raggiunto il fuggitivo che continuava a tenere un atteggiamento non collaborativo. L’uomo, successivamente identificato per un cittadino Moldavo 52enne, marito della vittima, una volta immobilizzato, è stato affidato al personale del 118 e trasportato al Pronto Soccorso, dove è stato ricoverato per una sospetta frattura alla tibia.

In Pronto Soccorso è stata accompagnata anche la donna per ricevere le cure del caso.

Successivamente, la donna è stata accompagnata in Questura dove ha sporto querela per l’aggressione subita, aggressione scaturita dalla sua volontà di separarsi dal marito violento.

Alla luce dei fatti, il 52enne, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato denunciato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, entrambi aggravati poiché commessi in presenza di un minore, oltre che per violenza privata e resistenza a Pubblico Ufficiale.

A seguito di immediata istruttoria della Divisione Anticrimine, il Questore della provincia di Parma ha adottato nei confronti dell’uomo un provvedimento di ammonimento per violenza di genere, prontamente notificato al diretto interessato.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Parma.
Per Telegram cercare il canale @vivereparma o cliccare su https://t.me/vivereparma
È attivo anche il nostro canale Facebookfacebook.com/vivereparma/


Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2024 alle 10:46 sul giornale del 08 marzo 2024 - 10 letture






qrcode